E dopo l’infedeltà?

Sia nel ruolo di infedele che di traditore, dopo c’è un terzo elemento, la vita in due cambiamenti. È inevitabile, sia che la verità sia esposta o che rimanga nascosta…

Nei mesi estivi, tende a diventare più forte. Da un punto di vista biologico, il comportamento infedele ha un rapporto diretto con il sistema di ricompensa del cervello, associato al rilascio di sostanze chimiche legate al piacere, come la dopamina. Il sistema si attiva quando facciamo sesso, facciamo esercizio fisico o mangiamo cibo gustoso. Quando facciamo queste attività, ci sentiamo meglio, il che ci porta a ripeterle per sentirci bene.

È inevitabile. Il sistema di ricompensa ci fa desiderare di avere sempre la novità, diventando una specie di schiavo del piacere. Le donne, in termini biologici, sono più programmate ad essere fedeli degli uomini, grazie a due ormoni che agiscono più intensamente sulle donne, l’ossitocina e la vasopressina, noti anche come ormoni dell’amore.

Cosa succede quando si viene traditi

L’atteggiamento, di fronte al continuo tradimento, di “occhi che non vedono, cuore che non sentono” è ricorrente nelle consultazioni di coaching. Ci sono, infatti, donne che dicono che, se non si dimostra l’infedeltà, si sa, “le cose reggeranno” e il matrimonio continuerà. Queste donne hanno generalmente tre caratteristiche in comune. Hanno una bassa autostima (anche quando sono belle e hanno un alto livello di istruzione accademica), un basso senso di autostima e una ferita di abbandono.

Tendono a prolungare i rapporti che non servono a nulla per non sentirsi abbandonati. Questo li porta a sopportare le relazioni con persone che non fanno nulla per il loro benessere. Soprattutto in questi casi, è essenziale avere il coraggio di valutare la situazione personale in modo molto concreto. Assumere una relazione in cui si viene continuamente traditi può ostacolare la propria felicità.

Cosa succede quando si tradisce

Allo stesso tempo, le donne non sono mai state più propense a tradire. Dal punto di vista sociale e finanziario, il tradimento è diventato più semplice. L’indipendenza economica delle donne è ora maggiore e non è più giustificato mantenere un rapporto per paura della sopravvivenza economica. Quando si verifica un tradimento, il primo desiderio che sorge è quello di nasconderlo ma, col passare del tempo, il dubbio si insinua soprattutto tra coloro che vivono peggio con il senso di colpa.

Il tema non è consensuale perché condizionato dal nostro sistema di credenze e di valori radicati ma, come allenatore, sono radicale in questa materia. La verità sempre! Vivere con il peso della colpa è vivere nella menzogna, che provoca un elevato dispendio energetico. Aumenta i nostri livelli di stress, angoscia e ansia. Ci inonda di energia negativa. Il senso di colpa è altamente corrosivo al punto da farci ammalare, soprattutto con la depressione.

Come affrontare il senso di colpa dopo il tradimento

Il senso di colpa erode le emozioni, cambia il modo in cui reagiamo e il modo in cui ci relazioniamo. Cambia la nostra personalità e il nostro comportamento verso il nostro partner e verso la nostra famiglia e i nostri amici. Nascondere il tradimento può funzionare a breve termine, ma prima o poi si comincia a non essere in grado di vivere con quel peso. Il nostro cervello rifiuta l’incoerenza e questo inizierà a riflettere su come ci sentiamo.

E, di conseguenza, nel modo in cui ci comportiamo. Il rapporto finisce per degradarsi e la rottura diventa inevitabile. Uno studio della Cardiff Metropolitan University, Galles, pubblicato dalla rivista Evolutionary Psychological Science, afferma che, di fronte a una situazione di infedeltà, le donne tendono ad incolpare maggiormente l’amante del loro partner. Ma non viene risparmiato nemmeno lui.

Come raccontare un tradimento?

Non si può sfuggire. Conta! Abbiate il coraggio di supporre che abbiamo fallito. Niente scuse. Non evocando motivi particolari. Senza dare la colpa all’altro. Indipendentemente dal fatto che non amiamo più il nostro partner o che ci abbia tradito in primo luogo, niente, a mio parere, giustifica il mantenimento di una bugia. Questa è anche l’opinione di molti che tradiscono. Tuttavia, non tutti hanno il coraggio di farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *